Confettura di Castagne con Gocce Fondenti

Confettura di Castagne con Gocce Fondenti

Ogni tanto tocca: sbrinamento e svuotamento freezer. Si pulisce e si cucinano gli eccessi che stavano lì da troppo. In un meandro ho trovato due confezioni di castagne cotte al vapore, comprate quanto c’era penuria di castagne nei boschi e sui banchi del mercato costavano un botto. Me ne sono liberata in un sol colpo, grazie ad una ricetta suggerita da La Dani Gourmet, che seguo su Instagram per vedere le sue bellissime foto, oltre che alle sue ricette invitanti. Ecco la ricetta originale, che io ho ritoccato leggermente con una nota personale: Confettura di Castagne con Gocce Fondenti .

Come potete leggere dalla ricetta originale, l’autrice ha usato le castagne fresche. Il procedimento è lungo e le mie scorte di castagne sono finite. Con le castagne precotte riesumate dal freezer ho velocizzato il procedimento ed il sapore poco cambia dal ballotto, anzi.

Confettura di Castagne con Gocce Fondenti

La Sterilizzazione dei Vasetti

A meno che non consumiate tutta la Confettura di Castagne alle Gocce Fondenti in una volta sola (per farcire una torta o per un’ incontrollabile golosità) è importante che la conserviate in vasetti ben sterilizzati per motivi di igiene. Io uso il forno per sterilizzare, ma esistono molteplici modi:

  • In pentola : avvolgete i barattoli puliti in un canovaccio, sistemateli in una pentola capiente assieme ai coperchi; copriteli d’acqua e fateli bollire a fuoco basso per 30-40 minuti. Fateli raffreddare, poi scolateli e fateli asciugare a testa in giù su un canovaccio pulito.
  • In forno: scaldate il forno a 100°C , infornate i barattoli puliti per 5 minuti. Spegnete il forno, inseritevi anche i coperchi e fate raffreddare all’interno.
  • Nel microonde: mettete i vasetti all’interno del microonde con 2 cm di acqua all’interno e portatela ad ebollizione (bastano 2 minuti). Estraeteli con molta attenzione, gettate l’acqua e fateli asciugare a testa in giù su un canovaccio pulito. A meno che non compriate barattoli con tappi termoresistenti, questi ultimi vanno sterilizzati a parte.
  • In lavastoviglie : lavate barattoli e coperchi e fateli asciugare a testa in giù su un canovaccio pulito. Metteteli a testa in giù in lavastoviglie, in acqua pulita senza sapone e senza altre stoviglie al suo interno. Fate fare un ciclo ad alta temperatura. Estraeteli e passateli con un canovaccio pulito imbibito di aceto. Rifate fare un altro ciclo in lavastoviglie, estraete i barattoli ed i coperchi ed asciugateli capovolti su un canovaccio pulito.

Confettura di Castagne con Gocce Fondenti: ricetta

Confettura di Castagne con Gocce Fondenti
Ingredienti per 3 vasetti da 250 ml

400 gr di castagne lesse (ballotti)
180 gr di zucchero semolato
200 ml di acqua
60 gr di gocce di cioccolato fondente

La base di questa confettura è costituita da castagne. Come ho già scritto ho usato quelle precotte visto che le avevo in casa, dato che le mie scorte dall’ultimo foraging sono terminate. Nel caso voi preferiate usate quelle fresche, dovrete in sostanza cucinare i ballotti (le castagne bollite), ma senza semi di finocchio né altri aromi!

Confettura di Castagne con Gocce Fondenti

Confettura di Castagne con Gocce Fondenti: procedimento

Prendete quindi le castagne fresche, praticatevi sopra il taglio classico e mettetele in un tegame a bordi alti, ricoprendole di acqua. Cuocetele facendole bollire per circa 40 minuti . La cottura dipende però dalla grandezza. Se le castagne sono grandi i tempi si allungheranno. Una volta morbide scolatele e, non appena non scottano più, privatele di buccia e pellicina. Da fredde questo lavoro è molto più laborioso, quindi non aspettate che freddino!

Con la polpa così pulita create quindi una purea, mediante un passaverdura o con uno schiacciapatate. Raccoglietela in un pentola assieme allo zucchero e all’acqua e fate cuocere il tutto per circa 20 minuti , facendo attenzione che la confettura di castagne non si attacchi. Deve addensarsi, ma non troppo, dato che raffreddandosi si indurisce un bel po’. Indurendosi diventa più una crema, quindi potete anche andare a gusto personale.

Fatela raffreddare. Una volta fredda potete aggiungere le gocce di cioccolato fondente. Io ne ho incorporati 60 grammi, ma va a gusto: potete aumentarne il numero o diminuirlo, a vostro piacimento.
A questo punto riempite i vasetti sterilizzati con la Confettura di Castagne e Gocce Fondenti e conservateli in un luogo asciutto e buio oppure in frigo.

E che buon pro vi faccia, ovvio!

La Versatilità della Confettura di Castagne con Gocce Fondenti

La Confettura di Castagne e Gocce di Fondente mi è piaciuta molto anche per la sua versatilità. Oltre a mangiarla sul pane o sulle fette biscottate, si può usare per fare biscotti ripieni, farcire dolci e, secondo me, con una decorazione ad hoc sul vasetto è un regalo di Natale davvero carino per chi apprezza le castagne! Per ora ho assaggiato la Confettura di Castagne e Gocce fondenti semplicemente sulle fette biscottate, con latte e con tè: con le bevande calde le gocce di cioccolato fondente si fondono e la libidine è amplificata!

Confettura di Castagne con Gocce Fondenti Confettura di Castagne con Gocce Fondenti

 

 

 

 

 

 

 

 

Se fate abitualmente marmellate, conserve e confetture vi consiglio l’acquisto di uno sterilizzatore per velocizzare e facilitare il passaggio più rognoso di queste ricette: ce ne sono tanti modelli, a seconda delle funzioni e della capacità.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.