Fagioli all’Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli

Fagioli all'Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli

Come vi ho già accennato ho dovuto seguire una dieta leggera e povera di fibre a seguito di un intervento chirurgico. Finito il periodo di dieta, avevo un sacco di fame arretrata…Dopo brodini e polletto lesso, avevo proprio voglia di sapore, di gusto, di un bel contorno. Diciamo che ho un po’ esagerato così di botto, ma l’effetto rebound è stato incontenibile. Mi sono cucinata un bel piatto fumante di Fagioli all’Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli. Ne avevo proprio voglia, complice anche il freddo che finalmente è arrivato.

L’Origine dei Fagioli all’Uccelletto

I fagioli all’uccelletto hanno origine nel fiorentino e sono considerati una delle più famose ricette toscane tradizionali, in quando il loro uso e consumo è popolare in tutta la regione. Questa ricetta è molto diffusa e rinomata anche qua in Versilia, ecco perché appare di sovente nei ricettari di cucina locale pur non essendo natìa della nostra zona. Non tratto mai di piatti toscani in generale, ma i fagioli all’uccelletto sono apprezzatissimi nella mia famiglia. Si meritano quindi un posto in questo mio ricettario virtuale. A casa mia si servono sempre con la salsiccia, ed userò quelle del Salumificio Triglia di Gombitelli (Camaiore) perché sono buonissime e ne avevo un po’ dopo averle comprate alla Fiera di Ognissanti di Camaiore.

Fagioli all'Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli

E’ niente po po’ di meno che Pellegrino Artusi a spiegare l’origine del nome un po’ curioso del piatto. Li nominò “fagioli alla guisa degli uccelletti”, dove alla guisa di significa alla maniera di , come i . I fagioli all’uccelletto (o uccelletta) prendono questo nome dall’uso degli aromi in essi contenuti, in special modo la salvia, ma anche l’aglio e la salsa al pomodoro. Questa erba aromatica difatti veniva utilizzata per cucinare gli uccelli cacciati. Nei tempi di magra, quando la selvaggina da penna latitava sulle tavole, il sapore intenso della salvia in questi fagioli in umido faceva rimembrare nostalgicamente gli uccelletti. Al limite si aggiungeva qualche salsiccia per arricchire il piatto, ma i fagioli all’uccelletto nascono come ricetta povera, senza alcun derivato animale. Quindi adatta anche a vegetariani e vegani.

Fagioli all'Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli

 

Fagioli all'Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli
Ingredienti per 2 porzioni

2 salsicce di Gombitelli
150 gr di fagioli secchi
500 ml circa di salsa di pomodoro
3 spicchi d’aglio
3 ciuffi di salvia
Sale e pepe

Cannellini, Toscanelli o Borlotti?

La preparazione dei fagioli all’uccelletto con salsiccia di Gombitelli non è proprio istantanea: bisogna infatti ammollare i fagioli per almeno 12 ore, quindi bisogna iniziare a lavorarci il giorno prima. Nella lista degli ingredienti io ho lasciato la dicitura fagioli in generale. Bisogna però sottolineare che nella ricetta tradizionale si usano i cannellini od i toscanelli. Fagioli bianchi quindi, dalla polpa un po’ friabile, che rendono la salsa al pomodoro più densa e cremosa. Alcune le varianti con i fagioli borlotti, ed io ho usato proprio questi: mi piacciono di più come sapore e la polpa resta bella soda, hanno una consistenza che preferisco.

Passato il tempo di ammollo scolate i fagioli, sciacquateli sotto l’acqua corrente e lessateli in una pentola piena d’ acqua, in cui avrete messo uno spicchio d’aglio ed un ciuffetto di salvia. I tempi di cottura variano a seconda della qualità di fagiolo e dalla durata dall’ammollo. Io li ho cotti in circa 1 ora. Scolateli, ma conservate il loro brodo. Mettetelo in pentolino e tenetelo bello caldo al momento della preparazione dei fagioli all’uccelletto con salsiccia di Gombitelli.

Fagioli all'Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli

La Cottura dei Fagioli all’Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli

Riscaldate una casseruola sul fuoco (se un tegame di coccio pure meglio, come da tradizione) e fatevi dorare la salsiccia bucherellata con una forchetta. C’è chi la mette intera, chi la taglia a pezzetti, chi la sbriciola: come preferite. Io la taglio a pezzetti, così si sbriciola anche un pochetto. Quando spurga l’olio, fateci rosolare pure gli spicchi d’aglio in camicia e qualche foglia di salvia. Cuocete per circa 10-15 minuti: la salsiccia dovrà essere cotta in tutti i punti senza bruciarsi.

Versate quindi la salsa di pomodoro e, se vi piace, ancora un bel ciuffetto di salvia (io abbondo sempre). Addizionare i fagioli. Mescolate il tutto ed aggiungete un paio di mestoli di brodo di fagioli bollente. Lasciate cuocere a fuoco basso fino a che la salsa si ritira, deve rimanere densa e cremosa. Ci vorrà circa 30 minuti di cottura. Se la salsa si ritira troppo , aggiungete altro brodo di fagioli bollente.

Salate, pepate, e servite i nostri fagioli all’uccelletto con salsiccia di Gombitelli. Non mi cimento in impiattamenti fantasiosi perché è un piatto rustico, e deve rimanere tale. La modernità e l’innovazione a volte devono farsi da parte. Da servirsi con abbondante pane toscano sciapo, che la scarpetta è d’obbligo!

Che buon pro vi faccia!

Fagioli all'Uccelletto con Salsiccia di Gombitelli

 

Il sovracitato Salumificio Triglia di Gombitelli ha uno store su Amazon. Vi linko qualche prodotto:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.