Scaloppine alle Mazze di Tamburo

scaloppine alle mazze di tamburo

L’ennesima ricetta a base di mazze di tamburo, eh già…Ma le ho finite, ve lo giuro! Come è successo nell’ultimo articolo, ho scelto una ricetta facile, da tutti i giorni. Fra poco comincerò a trattare ricette adatte alle feste natalizie con pietanze un pochino elaborate e raffinate, finché posso punterò sulla semplicità e quotidianetà. Nello scorso post ho presentato un primo, stavolta tocca quindi ad un secondo: scaloppine alle mazze di tamburo!

La scaloppina è una specialità italiana e la versione ai funghi è la più popolare assieme alle scaloppine al vino, al limone ed alla pizzaiola… Soprattutto l’alternativa ai funghi, l’ho sempre vista ed assaggiata con la panna. Di solito non la uso mai perché copre troppo i sapori: se abbiamo a disposizione un buon fungo, meglio esaltare il suo aroma no? Capisco che crei una salsa bella cremosa, ma se la scaloppina è fatta ad hoc la salsina viene altrettanto buona e con la giusta mantecatura. Come nel caso di queste scaloppine alle mazze di tamburo.

 scaloppine alle mazze di tamburo

La mazza di tamburo poi, mentre viene cotta, si sfalda creando di per sé un sughetto cremoso e saporito, che legato al fondo di cottura della carne ed il roux crea un condimento semplice e sfizioso per la fettina di carne, senza aggiunta di altri ingredienti od esaltatori di sapidità. Questo salsa cremosa e semplice è uno dei punti vincenti di queste scaloppine alle mazze di tamburo.

 scaloppine alle mazze di tamburo

⦁ 4 etti di fettine di vitello
⦁ 2 etti di mazze di tamburo
⦁ 1 spicchio d’aglio
⦁ Un rametto di nepitella
⦁ 4 o 5 cucchiai di olio
⦁ Farina
⦁ 1 noce di burro
⦁ 1 o 2 mestoli di brodo

scaloppine alle mazze di tamburo

Per prima cosa sistemate le mazze di tamburo, che devono essere pronte all’uso. Rimuovete del tutto il gambo ed eventuali residui di terra dal cappello, utilizzando un panno umido. Su un tagliere, tagliate a fette i funghi e teneteli a portata di mano.

Procedimento per le Scaloppine alle Mazze di Tamburo

Prendete una padella, riscaldate l’olio e fatevi rosolare lo spicchio d’aglio schiacciato. Nel frattempo versate della farina in un vassoio e passatevi leggermente le fettine di carne da ambo i lati. Scuotetele per rimuovere la farina in eccesso e brasatele in padella non appena l’olio è a temperatura. Fatele dorare su entrambe le superfici, salate e pepate. Toglietele dalla padella e mettetele da parte.

Nella stessa padella dove avete rosolato la carne fate sciogliere una noce di burro. Aggiungete un paio di cucchiai di farina e mescolate con una frusta o con una spatola. Vedrete che il sughetto e le crosticine della carne cotta in precedenza si andranno ad incorporare al roux. Versatevi il brodo bollente ed un rametto di nepitella.

Cuocere le Mazze di Tamburo

Incorporate i funghi e cuoceteli per una decina di minuti, o fino a che non saranno perfettamente cotti (ricordo che la mazza di tamburo cruda è tossica). Salate e pepate. Se la salsa si asciuga o addensa troppo aggiungete altro brodo. Al contrario, se vi è rimasta troppo liquida, potete rifare un roux in un tegamino a parte ed andarlo ad aggiungere alla salsa. Io ho preferito lasciare interi le fettine di mazza di tamburo per quanto mi è stato possibile, ma se preferite le scaloppe con meno pezzi di fungo e più salsa, potete frullarne una parte con un filo di brodo e riaggiungerli successivamente in padella per amalgamare il tutto.

Aggiungete le fettine di carne , rimuovete lo stelo di nepitella e l’aglio. Riscaldatele e fate addensare la salsa di funghi in modo omogeneo sulle fettine di carne. Ecco pronte le scaloppine alle mazze di tamburo! Servitele subito impiattando la carne e versando sopra la salsa alle mazze di tamburo. Io le ho accompagnate con del purè al timo.

Che buon pro vi faccia!

 scaloppine alle mazze di tamburo

Ricordo sempre l’importanza di saper riconoscere i funghi: se non siete sicuri della loro commestibilità, non raccoglieteli! E mi raccomando, non eccedete nel consumarli: mangiatene pochi alla volta e non tutti i giorni. Ecco qualche link da Amazon di qualche buona guida:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.