Spring White Chocolate Bark Candy

Spring White Chocolate Bark Candy

Ancora fiori, ancora primavera nel piatto. Protagonista: la gialla primula.
Qualche giorno fa sono andata in Alta Versilia a fare qualche lavoretto ad una casina che ho in località Tasceta. Una volta posto bellissimo, ma l’incuria e l’uragano del 5 marzo 2015 lo hanno ridotto in uno scenario di brulla distruzione. La natura però vince sempre: nonostante i rovi impazziti, gli alberi caduti e le voragini nel terreno create dallo sradicamento di grossi alberi alcune specie floristiche hanno fatto capolino dopo anni di assenza: bucaneve a dismisura, crochi, mirtilli neri selvatici in fiore, violette, iris selvatici, tantissima acetosella. Ed ovviamente le nostre primule. C’erano anche prima, ma rade. Invece adesso si trovano piane belle folte. Il periodo di fioritura è in fase di calo, ma nei terrazzamenti un po’ ombreggiati si trovano ancora.

Spring White Chocolate Bark Candy
Non mi aspettavo di trovarle ancora fiorite, sono stata piacevolmente sorpresa. Avevo in programma di presentare più di una ricetta con questo fiore, molto versatile in cucina. Ma credevo di essermi persa la fioritura, non ho avuto molto tempo di andare in montagna ultimamente. Quindi almeno una preparazione riesco a presentarvela. Con il fiore e le rosette di Primula Vulgaris si possono fare insalate, frittate, risotti, minestre e tisane. Io ho preferito non toccare le piante e raccogliere solo alcune infiorescenze, per realizzare un dolciume tipico americano dal nome Chocolate Bark Candy, per questa ricetta ribattezzata da me Spring White Chocolate Bark Candy, che letteralmente significa ” caramella alla corteccia di cioccolato bianco di primavera“.

Spring White Chocolate Bark Candy
Bark” in inglese significa corteccia d’albero e difatti questi bon bon hanno quell’aspetto rustico che può ricordare pezzi di corteccia. In sostanza il Chocolate Bark Candy è una grossa tavoletta di cioccolato fatto in casa, con la superficie decorata ed arricchita di vari ingredienti, poi rotta in piccoli pezzi con le mani, proprio in maniera casuale ed informe. Per tradizione si prepara nel periodo natalizio e spesso si regalano in sacchettini di plastica trasparente decorate e scatoline di cartone o latta a tema natalizio. Essendo altamente versatile e personalizzabile, viene preparati anche durante il resto dell’anno. Io ne ho approfittato per crearne una versione primaverile, pasquale per rimanere in tema di festività. Ho utilizzato quindi le primule trovate nel bosco su una base di cioccolato bianco, per poter giocare più sui colori e creare un dolcetto più luminoso, colorato…primaverile, insomma.

Spring White Chocolate Bark Candy

Ingredienti 300 gr di cioccolato bianco
Fiori Eduli
Fantasia e Creatività

Sì, fantasia e creatività perché potete personalizzare come meglio preferite questa cioccolata. Nella mia versione le primule la fanno da protagonista, ma per dare più l’idea di primavera e giocare col colore ho aggiunto anche fiori di borragine, di lillà, boccioli di fiori d’arancio e zuccherini colorati di vario tipo.
Voi utilizzate pure i fiori eduli che preferite, ma ricordate di lavarli bene con acqua e bicarbonato ed asciugateli bene con lo scottex, controllando con occhio clinico se sono rimaste impurità nelle pieghe dell’infiorescenza. Dopotutto fiori come le primule stanno a contatto col terriccio.

Per la perfetta riuscita del chocolate bark candy il cioccolato si deve decorare da fluido, quindi uno step importante è prepararsi una comoda linea per poter lavorare il cioccolato nel minor tempo possibile. Quindi su un piano di lavoro organizzatevi con una teglia foderata da carta da forno e lì vicino collocate i decori di cui volete usufruire, pronti all’utilizzo. Io ho usato una pratica tortiera a cerniera rettangolare, di 38×25 cm di lato.

Spring White Chocolate Bark Candy
Spezzettate in una ciotola adatta al microonde il cioccolato bianco. Scioglierlo a temperatura non troppo alta per 2 minuti. La versione bianca del cioccolato, non essendo propriamente vero cioccolato è un po’ noiosetta da lavorare perché tende ad impazzire appallottolandosi tutta. Quindi munitevi di un cucchiaio e stoppate il microonde ogni 30 secondi per 4 volte. Mescolate ogni volta e rifate partire il timer. Potete fare questa operazione anche a bagnomaria, ma il metodo dei 30 secondi al microonde è quello che per ora ha, almeno con me, una riuscita al 100% tutte le volte.

Ancora caldissimo, mescolate il cioccolato che deve essere liscio e senza grumi e versatelo nella teglia. Sbattetela sul piano di lavoro per far aderire il cioccolato fuso su tutta la superficie, alla stesso spessore. Ecco perché una teglia coi bordi è la scelta ideale. Altrimenti c
on una spatola spalmate il cioccolato a formare un rettangolo avendo cura di distribuirlo allo stesso spessore.

Con velocità decorate la superficie. Con una pinza fatevi aderire i fiori eduli. Anzi, se riuscite create una pellicola con un velo di cioccolato sopra di essi, utilizzando un pennello apposito. Li conserva meglio. Collocatevi anche gli altri ingredienti. Nel mio caso ho solo sparpagliato sopra gli zuccherini.

Coprite la teglia con una pellicola o un telo e lasciate indurire almeno 2 ore a temperatura ambiente. Col caldo che avanza, potete mettere la teglia in frigo, ma se siete in condizioni, prediligere sempre il riposo fuori frigo. Una volta solidificato spezzettate il cioccolato nella grandezz
a che preferite. Di solito si creano dei pezzetti a misura di boccone. Metteteli in sacchetti o scatoline per conservarli, ma di solito non ce n’è bisogno perché hanno vita breve!

Spring White Chocolate Bark Candy

Sbizzarrite la vostra fantasia ed utilizzate gli ingredienti che più vi aggradano, personalizzandola. Non importa che sia la Spring White Chocolate Bark come la mia, ma create la vostra versione. Potete utilizzare ad esempio altri tipi di cioccolato (perché no, gli avanzi dell’uovo di Pasqua). Svariati tipi di zuccherini e praline. Aggiungere frutta disidratata, canditi, frutta secca, biscotti sbriciolati, spezie, cereali tostati o soffiati. Potete disegnare ghirigori sulla superficie con tipi diversi di cioccolata, con coloranti  o con creme pastose come il burro d’arachidi. Potete aromatizzare con le classiche fialette o qualche goccia di succo. Insomma, ci potete schiaffare sopra quello che volete! Quindi divertitevi (carino anche farlo fare ai bimbi come gioco, data l’estrema facilità della ricetta) e che buon pro vi faccia!

Avvertenza: non prendete le primule dal giardino o dalle serre perché vi sono presenti pesticidi e concimi che possono essere tossici. Raccogliete la primula nel bosco, la Primula Vulgaris, quella piccola e giallo paglierino per intenderci, lontano da fossi, aree inquinate, strade ed andrete sul sicuro.

Spring White Chocolate Bark Candy

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.