Salatini Intordellati : come ti recupero gli avanzi !

Salatini Intordellati

La scorsa settimana se vi ricordate ho fatto i tordelli versiliesi. Non so a voi, ma a me il ripieno avanza sempre! Ma con me non va mai sciupato: lo congelo se so che devo fare altra pasta ripiena, ma di solito lo riciclo per tante altre ricettine molto semplici, come le Verdure Intordellate al Forno.  Questa è a prova di bambino: semplicissima e utile soprattutto in questi giorni di festa, ma va bene per ogni occasione: i Salatini Intordellati!

Salatini Intordellati

1 confezione di pasta sfoglia
1 uovo
Qualche cucchiaio di latte
Spezie, semi, erbe aromatiche, formaggio grattugiato, ecc…

Per confezionare i Salatini Intordellati basta solo della pasta sfoglia già pronta e delle formine per ritagliarla. Io ho usato quelle natalizie visto il periodo, ma basta davvero un bicchiere o una tazzina per copparli.

Procedimento per fare i Salatini Intordellati

Stendete la pasta sfoglia su un piano di lavoro. Ricavate da essa due formine uguali. Prendetene una, mettete al centro una polpettina abbondante di farcia per tordelli.  Inumidite il bordo spennellandolo con acqua o latte e ricopritelo con l’ altro ritaglio della stessa forma. Si preme leggermente sul perimetro del salatino, si spennella la superficie con un uovo sbattuto con qualche cucchiaio di latte  (o anche solo dell’olio extravergine di oliva). Continuate a confezionare i salatini intordellati fino a terminare la pasta sfoglia. Si cuociono in forno preriscaldato a 200°C fino a doratura (bastano 10/15 minuti).

Già la pasta sfoglia secondo me è buonissima anche senza niente, ma immaginatevela ripiena della farcia per tordelli, che è già una bomba di sapore di suo: carne, pasta di salame, mortazza, pecorino, parmigiano, spezie varie…Una libidine, insomma.

Volete ancora più gusto? Personalizzate coi sapori che più vi piacciono la superficie dei salatini intordellati! Dopo averli spennellati, prima di infornarli, spolverizzate la superficie con formaggio grattugiato, erbe aromatiche tritate, semi di sesamo o cumino oppure spezie come paprika, cannella, peperoncino…Io ci ho messo una spolverata di pecorino grattugiato ad esempio. Facile no? Buon pro vi faccia!

A Natale, si sa, anche l’occhio vuole la sua parte. E’ spontaneo divertirsi di più con l’estetica dei piatti in queste occasioni! Non siete maestri dei impiattamento? No problem, Amazon vi aiuta con questi bellissimi stuzzicadenti a tema!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.